regione Corso di Formazione Professionale autorizzato dalla Regione Campania con D.D. n. 49 del 18/03/2016 prot. n. 0335835 del 17/05/2016

Programma
didattico

Il corso è sviluppato per fornire agli studenti gli elementi per entrare in sintonia con il personale ostetrico infermieristico

  • Essere in grado di coadiuvare il personale ostetrico infermieristico nell’attività di assistenza sanitaria

    Eseguire la somministrazione, per via naturale, della terapia prescritta, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione.

  • Essere in grado di effettuare il supporto gestionale, organizzativo e formativo

    Utilizzare strumenti informativi di uso comune per la registrazione di quanto rilevato durante il servizio; preparare rapporti sulle attività svolte, sui progressi del paziente, su eventuali problemi e sui possibili interventi per risolverli; collaborare alla verifica della qualità del servizio; partecipare alla formazione dei tirocinanti; collaborare alla definizione dei propri bisogni di formazione e frequentare corsi di aggiornamento.

  • Essere in grado di effettuare l’assistenza domestica e alberghiera verso persone con diversi livelli di non autosufficienza psicofisica

    Acquisire informazioni sulle abitudini ed esigenza dell’assistito, accompagnarlo fuori casa per commissioni o visite mediche; occuparsi dei lavori domestici e della cura della persona; informare la famiglia sullo stato psicofisico dell’assistito e sui metodi migliori per aiutarlo; fare da tramite tra il paziente e la sua famiglia e le istituzioni sanitarie o sociali; promuovere la socializzazione mediante tecniche di animazione, collaborare con gli operatori sanitari e sociali.

  • Essere in grado di fornire assistenza socio sanitaria di base a persone con diveri livelli di non autosufficienza psico-fisica

    Attività finalizzate all’igiene personale, all’espletamento delle funzioni fisiologiche, all’aiuto nella deambulazione, all’apprendimento e mantenimento di posture corrette;
    assistenza alla corretta assunzione dei farmaci prescritti; riconoscere e riferire alcuni sintomi di allarme, controllare e assistere la somministrazione delle diete; provvedere al trasporto di utenti anche allettati, in barella-carozzella; interagire con il malato in fase terminale; collaborare alla composizione della salma e provvedere al suo trasferiment; utilizzare specifici protocolli per mantenere la sicurezza dell’utente