regione Corso di Formazione Professionale autorizzato dalla Regione Campania con D.D. n. 49 del 18/03/2016 prot. n. 0335835 del 17/05/2016

OSSS
Operatore Socio Sanitario Complementare

  • 400 ore ( 200 ore Stage)
  • Benevento

Profilo Professionale previsto dal repertorio Regionale delle qualifiche Regione Campania

L’Operatore socio-sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria (OSSS), oltre a svolgere tutte le attività tipiche dell’Operatore Socio Sanitario, coadiuva l’infermiere o l’ostetrica e, in base all’organizzazione dell’unità funzionale di appartenenza e conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione, è in grado di eseguire la somministrazione, per via naturale, della terapia prescritta, terapia intramuscolare e sottocutanea su specifica pianificazione infermieristica, bagni terapeutici, impacchi medicali e frizioni; la rilevazione e l’annotazione di alcuni parametri vitali (frequenza cardiaca, frequenza respiratoria e temperatura) del paziente; raccolta di escrezioni e secrezioni a scopo diagnostico; medicazioni semplici, bendaggi e clisteri; mobilizzazione dei pazienti non autosufficienti per la prevenzione di decubiti e alterazioni cutanee; respirazione artificiale e massaggio cardiaco esterno; cura, lavaggio e preparazione del materiale per la sterilizzazione; pulizia, disinfezione e sterilizzazione delle apparecchiature, delle attrezzature sanitarie e dei dispositivi medici; trasporto del materiale biologico ai fini diagnostici; sorveglianza delle fleboclisi, conformemente alle direttive del responsabile dell’assistenza infermieristica od ostetrica o sotto la sua supervisione.


Competenze previste dal repertorio

  • Essere in grado di coadiuvare il personale ostetrico infermieristico nell’attività di assistenza sanitaria: applicare metodologie per monitorare lo stato di salute psicofisica dell’utente non autosufficiente; applicare procedure di sanificazione, sanitizzazione e sterilizzazione di ambienti, materiali ed apparecchiature; applicare tecniche di somministrazione dei farmaci; applicare tecniche di supporto all’utente non autosufficiente nell’uso di presidi, ausili e attrezzature.
  • Essere in grado di effettuare il supporto gestionale, organizzativo e formativo: applicare metodi di controllo periodico del decorso della malattia; applicare metodologie di compilazione scheda sanitaria individuale; applicare tecniche di verifica degli interventi socio-sanitari; utilizzare strumenti informatici per la registrazione dei dati relativi agli interventi sanitari.
  • Essere in grado di effettuare l’assistenza domestica e alberghiera verso persone con diversi livelli di non autosufficienza psicofisica: rilevare esigenze di allestimento e di riordino degli ambienti di vita e cura dell'assistito, individuando soluzioni volte ad assicurarne l'adeguatezza, la funzionalità e la personalizzazione; adottare comportamenti idonei alla prevenzione/riduzione del rischio professionale, ambientale e degli utenti; applicare protocolli e procedure per la disinfezione, sterilizzazione e decontaminazione degli strumentari e dei presidi sanitari; applicare le procedure di sanificazione e disinfezione dell'ambiente di vita e di cura dell'utente.
  • Essere in grado di fornire assistenza socio sanitaria di base a persone con diversi livelli di non autosufficienza psico-fisica: applicare modalità di comunicazione partecipata con l’utente non autosufficiente; applicare procedure igienico-sanitarie per trasporto e composizione della salma; applicare procedure per supportare la corretta assunzione dei farmaci prescritti; applicare tecniche di rilevazione dei bisogni psico-fisici di utenti non autosufficienti; applicare tecniche di supporto al movimento dell’utente non autosufficiente; applicare tecniche di supporto all’utente non autosufficiente nel mantenimento capacità residue e di recupero funzionale; applicare tecniche di supporto all’utente non autosufficiente nella mobilizzazione, deambulazione e trasporto.

Attestazione in esito e obblighi minimi di frequenza

 

Al termine del percorso di studi, una Commissione Pubblica, presieduta dalla Regione Campania valuterà in sede d’esame sia le competenze tecniche che teoriche di ciascuno studente. 
 
A coloro che avranno frequentato almeno IL 90% delle ore del corso (assenze max 10%) e che avranno superato l'esame finale da parte della Commissione Regionale verrà rilasciato una Qualifica Professionale di O.S.S.S., livello EQF 4 in conformità agli standard di cui all’art. 6 D.Lgs 16/01/2013. 

PERCORSO DI QUALIFICAZIONE finalizzato all'ottenimento della relativa qualificazione professionale di cui al repertorio regionale ex deliberazione di G.R. n.223/2014, e ricomprese nel repertorio Nazionale dei titoli e delle qualificazioni professionali di cui all'art 8 del decreto legislativo 13/01/2013.

Pratica
in ospedale

Lo stage o "tirocinio curriculare" è un periodo di permanenza degli studenti all'interno di un'azienda o di un contesto lavorativo finalizzato alla sperimentazione operativa dei contenuti appresi durante il percorso formativo

Programma
didattico

Il corso è sviluppato per fornire agli studenti gli elementi per entrare in sintonia con il personale ostetrico infermieristico

Metodo Formativo

Lezioni in aula, seminari outdoor formative e tanta pratica.

Aule
e attrezzature

Fare pratica con gli strumenti giusti ed esplorare l’ambiente di lavoro.

Career
Opportunities

Il nostro operatore socio-sanitario è formato per essere preparato, gentile ed empatico.