regione Corso di Formazione Professionale autorizzato dalla Regione Campania con D.D. n. 49 del 18/03/2016 prot. n. 0476561 del 11/07/2017

Programma
didattico

L’Operatore socio-sanitario (OSS) è in grado di svolgere attività di cura e di assistenza alle persone in condizione di disagio o di non autosufficienza sul piano fisico e/opsichico, al fine di soddisfarne i bisogni primari e favorirne il benessere e l’autonomia, nonché l’integrazione sociale.


L’Operatore Socio-Sanitario - a seguito dell’attestato di qualifica conseguito al termine di specifica formazione professionale regionale - svolge attività indirizzate a soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto sia sociale che sanitario, favorendo il benessere e l’autonomia dell’utente.L’operatore socio sanitario svolge la sua attività in collaborazione con gli altri operatori professionali preposti all’assistenza sanitaria e a quella sociale, secondo il criterio del lavoro multi-professionale.

  • BENESSERE PSICOLOGICO E RELAZIONALE DELLA PERSONA

    COMPETENZA n.1

    Promozione benessere psicologico e relazionale della persona
    Risultato atteso

    Relazione d'aiuto impostata in sintonia con i bisogni psicologici e relazionali dell'assistito.

    Abilità Pratiche

    stimolare le capacità espressive e psico-motorie dell'assistito attraverso attività ludicoricreative e favorendo il mantenimento delle abilità residue
    impostare l'adeguata relazione di aiuto, adottando comportamenti in sintonia con i bisogni psicologici e relazionali dell'assistito, compreso il sostegno affettivo ed emotivo incoraggiare il mantenimento ed il recupero dei rapporti parentali ed amicali
    sostenere processi di socializzazione ed integrazione favorendo la partecipazione attiva ad iniziative in ambito residenziale e non

  • CURA BISOGNI PRIMARI DELLA PERSONA

    COMPETENZA n.2

    Cura bisogni primari della persona

    Risultato atteso

    Utente assistito in tutte le funzioni primarie nel rispetto dei canoni di riservatezza e in relazione ai diversi gradi di inabilità.
    Abilità Pratiche

    Supportare e agevolare l'utente nell'espletamento delle funzioni primarie, igiene personale, vestizione, mobilità e assunzione dei cibi, in relazione ai diversi gradi di inabilità e di non autosufficienza
    Applicare tecniche per la corretta mobilizzazione e per il mantenimento delle capacità motorie dell'utente nell'espletamento delle funzioni primarie
    Rioconoscere le specifiche dietoterapiche per la preparazione dei cibi
    Adottare misure e pratiche adeguate per l'assunzione di posture corrette e per la prevenzione di sindromi da immobilizzazione e da allettamento

  • ADATTAMENTO DOMESTICO-AMBIENTALE

    COMPETENZA n.3

    Adattamento domestico-ambientale
    Risultato atteso

    Ambienti di vita e di cura dell'assistito confortevoli e rispondenti agli standard di igiene, sicurezza ed accessibilità previsti dalle normative vigenti.

    Abilità Pratiche

    Applicare procedure di disinfezione e sanificazione dell'ambiente di vita e di cura
    Rilevare esigenze di allestimento e di riordino degli ambienti di vita e cura dell'assistito, individuando soluzioni volte ad assicurarne l'adeguatezza, la funzionalità e la personalizzazione
    Adottare comportamenti idonei alla prevenzione/riduzione del rischio professionale, ambientale e degli utenti
    Applicare protocolli e procedure per la disinfezione, sterilizzazione e decontaminazione degli strumentari e dei presidi sanitari

  • ASSISTENZA ALLA SALUTE DELLA PERSONA

    COMPETENZA n.4

    Assistenza alla salute della persona

              Risultato atteso

             Utente assistito secondo i protocolli definiti e nel rispetto delle indicazioni del personale preposto.

              Abilità Pratiche

    Applicare, secondo i protocolli definiti, tecniche di esecuzione di semplici medicazioni od altre minime prestazioni di carattere sanitario
    Adottare le procedure ed i protocolli previsti per la raccolta e lo stoccaggio dei rifiuti, il trasporto del materiale biologico, sanitario e dei campioni per gli esami diagnostici
    Riconoscere i parametri vitali dell'assistito e percepirne le comuni alterazioni: pallore, sudorazione, ecc.
    Comprendere ed applicare le indicazioni definite dal personale preposto circa l'utilizzo di semplici apparecchi medicali e per l'aiuto all'assunzione dei farmaci

Ti serve una mano?